Il Tribunale di Ragusa sempre più a pezzi, un teste in attesa di essere interrogato finisce a terra. Si rompe la sedia su cui stava

Il Tribunale di Ragusa sempre più a pezzi, un teste in attesa di essere interrogato finisce a terra. Si rompe la sedia su cui stava

Dopo che è stato definitivamente chiuso il Tribunale di Modica, la situazione in quello di Ragusa (nella foto) non si può certo definire tranquilla in quanto continuano ad emergere tutta una serie di criticità. Se ci sono stati crolli, scrostamenti e pericoli vari a livello strutturale, anche gli arredamenti non danno sicurezza.

Mercoledì scorso, ad esempio, durante l’udienza tenuta dal giudice Vincenzo Saito, un teste in attesa di essere interrogato nel processo che lo avrebbe interessato, è finito improvvisamente sul pavimento, rischiando l’incolumità. Infatti, la sedia dell’aula dov’era seduto si è improvvisamente rotta. Anche il magistrato ha commentato amaramente l’accaduto. “Questo è l’esempio della giustizia italiana”. A riportare la notizia il giornalista Saro Cannizzaro.

Categoria: Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*

Utilizzando questo strumento acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto descritto nell'Informativa sulla Privacy