Il Città di Ragusa ospita domenica il Città di Catania, bisogna vincere per restare in testa alla classifica

Il Città di Ragusa ospita domenica il Città di Catania, bisogna vincere per restare in testa alla classifica

“Non esistono partite facili. E, soprattutto, non guardiamo mai la classifica. Il prossimo avversario? Per noi è come se fosse la capolista”. E’ il La Vaccara pensiero, lo stesso che l’allenatore cerca di inculcare ai suoi ragazzi. Domenica 13 novembre, alle 14,30, l’Asd Città di Ragusa, al momento al primo posto in classifica nel girone D del campionato di Promozione, dovrà vedersela con il Città di Catania. Si gioca all’ex Enal “Gianni Biazzo” di via Archimede. Sulla carta, gli etnei sono una squadra abbordabile. Ma guai a dirlo all’allenatore. “Abbordabile? – sottolinea l’allenatore Calogero La Vaccara – non ci sono formazioni abbordabili. Loro verranno a Ragusa con un unico obiettivo, quello di farci lo sgambetto. Noi dovremo giocare con gli occhi iniettati di sangue. Non possiamo permetterci nessun momento di rilassamento. Perché altrimenti è finita, tutti i sacrifici che abbiamo portato in essere sinora non avrebbero senso alcuno. Ho parlato chiaro ai ragazzi. Ancora non abbiamo fatto niente. E, anzi, adesso arriva il momento più difficile. Perché proprio quando si resta soli in testa alla classifica, tutti faranno il possibile per ricacciarti indietro. E noi dovremo essere più forti di ogni tipo di avversità”. La Vaccara dovrà rinunciare all’apporto di Conti e Zocco, entrambi infortunati. Non ci sarà neppure il portiere Schembari, fuori sede. Tra i pali, dunque, Gianni Taranto. “Stiamo cercando di capire, per quanto riguarda l’organico – sottolinea il direttore sportivo Massimiliano Vitale – qual è l’equilibrio ideale. E’ chiaro che nel corso di una stagione possono starci anche gli infortuni e dobbiamo essere attenti e oculati a gestire tutte le situazioni nel modo migliore e, soprattutto, con grande professionalità. Noi ci stiamo provando”. Dopo il successo ottenuto sul campo del Trecastagni, gli azzurri, approfittando anche del passo falso dell’Atletico Catania in casa con il Vittoria, si godono la prima posizione in classifica in solitaria. La sensazione è piacevole. Ma attenzione a farsi prendere dall’ebbrezza dell’alta quota. “Per questo motivo, perché le prossime giornate si preannunciano già intense e decisive – sottolinea il presidente Giovanni Vitale – invitiamo quanti più sportivi a venirci a trovare in occasione della partita che giocheremo tra le mura amiche. E’ importante che i ragusani facciano sentire la propria vicinanza attorno alla propria squadra di calcio. Per riuscire a realizzare obiettivi di un certo tipo, è fondamentale che tutte le componenti recitino sino in fondo il proprio ruolo. Ed ecco perché è fondamentale che anche il pubblico, che mai come in questa occasione può rivelarsi il dodicesimo uomo in campo, possa darci una mano sostenendo i calciatori azzurri dal primo all’ultimo minuto. Come sempre, anche in occasione del match di domenica cercheremo di fare bella figura. Ci impegneremo allo spasimo per concretizzare un risultato positivo”.

 

 

Categoria: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*

Utilizzando questo strumento acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto descritto nell'Informativa sulla Privacy