Giuseppe Nicastro segnala la penuria di acqua a Vittoria, ma non arrivano risposte

Giuseppe Nicastro segnala la penuria di acqua a Vittoria, ma non arrivano risposte

Giuseppe Nicastro, già consigliere comunale del disciolto civico consesso di Vittoria e componente della segreteria cittadina del Partito Democratico, ha sollecitato, dall’inizio del mese in corso, interventi, da parte degli uffici preposti del Comune, per ristabilire, in tempi brevi, un adeguato approvvigionamento idrico, in particolare in alcune zone della città che lo stesso ha segnalato in una istanza rivolta alla dirigente del settore interessato del Comune di Vittoria, inoltrata, per conoscenza, anche alla Commissione Prefettizia che regge attualmente l’ente.
L’istanza, reiterata per posta elettronica certificata, in data 10 settembre, non ha ricevuto risposta alcuna per cui il Nicastro si vede costretto a diffondere anche tramite stampa l’appello per un sollecito intervento da parte degli organi preposti, al fine di ristabilire le normali condizioni per quanto in oggetto.

Questa la nota diramata da Giuseppe Nicastro:

In riferimento alle ultime vicende relative alla mancanza di acqua in molti quartieri della città di Vittoria, ho formulato una motivata e rituale istanza, datata 3 settembre 2018, portante Numero 34134 di Protocollo del Comune di Vittoria, indirizzata al dirigente della Direzione ecologia e tutela del patrimonio ambientale dott.ssa Cristina PRINZIVALLI e, per conoscenza, alla COMMISSIONE PREFETTIZIA, per un loro sollecito intervento al fine di risolvere la problematica della carenza idrica a Vittoria, per una loro consequenziale adozione di provvedimenti necessari perché indifferibili ed urgenti.
Ad oggi non ho ancora ricevuto le necessarie risposte concrete.
Non facendomi abbattere dal silenzio da parte della dott.ssa Prinzivalli e vista la sua mancata risposta, ho inviato in data 10 settembre 2018, una posta elettronica ordinaria indirizzata alla stessa Dirigente dott.ssa Prinzivalli, e, per conoscenza, ai Commissari, nella quale ho denunciato il problema del mancato approvvigionamento idrico nei serbatoi di proprietà dei cittadini di Vittoria, a causa della insufficiente pressione necessaria dell’acqua, oltre ad indicare in modo rigoroso la carenza di acqua nelle seguenti aree di Vittoria, coinvolte in special modo dal gravissimo problema:
Via Fratelli Bandiera angolo via Piero Calamandrei, Via Montebello angolo Via Ruggero Settimo, Via Carelli, Via Catalano, Via dell’Acate angolo via Tenente Alessandrello, ed altresì Via dell’Acate (zona Istituto Tecnico professionale) e via Adua angolo via Brescia.
Ad oggi non ho ricevuto alcun cenno da parte dell’Ufficio preposto: la dott.ssa Prinzivalli continua ad essere irreperibile.
Alla luce dei mancati riscontri e dei reiterati silenzi chiedo al dirigente preposto dott.ssa Prinzivalli, una volta per tutte, l’adozione delle necessarie determinazioni e l’adozione dei consequenziali provvedimenti per contenere medio tempore almeno il gravissimo disagio che la cittadinanza di Vittoria sta affrontando, affinché l’acqua ritorni a scorrere nelle case dei Vittoriesi, già stanchi dell’immobilismo della precedente amministrazione ormai decaduta.
In nessun momento della storia della città di Vittoria si era dovuto affrontare una così grave carenza di acqua.
Confido sul fatto che questa è la volta buona per mettere i cittadini di Vittoria nelle condizioni di potersi lavare e attendere ai bisogni idrici giornalieri: il dirigente ha l’obbligo di rispondere alle segnalazioni dei cittadini Vittoriesi di cui mi sono fatto portavoce.

Giuseppe Nicastro – segreteria PD Vittoria.



Categories: Cronaca, Vittoria

Autore dell'articolo

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata.
Campi richiesti*

Ho letto e compreso quanto descritto nella Informativa sulla Privacy riguardo al trattamento dei miei dati personali.