La buona sanità a Ragusa esiste. La lettera di un paziente

La buona sanità a Ragusa esiste. La lettera di un paziente

La sanità siciliana capita spesso sia nel mirino dell’opinione pubblica per inefficienze e disservizi. Sfortunatamente altrettanto spesso non capita di sapere invece di episodi di buona sanità e di eccellenze che anche nella nostra martoriata terra, la provincia di Ragusa, giornalmente si registrano. E’ pe tale ragione che un paziente ha sentito il bisogno nei giorni scorsi di scrivere una lettera ai vertici aziendali dell’Asp di Ragusa per lodare un episodio di ottima sanità che lo ha riguardato personalmente e che gli ha permesso, nonostante la gravità del suo stato di salute, di poter superare l’accaduto e godere oggi di una ottima forma. “In occasione del mio malore verificatosi in data 04 settembre ,scrive Giovanni Nicosia,  grazie alla solerzia del medico di famiglia Vincenzo Ottaviano e dell’arrivo immediato del 118, sono stato trasportato da casa all’ospedale civile di Ragusa. Qui ho avuto modo di essere assistito da un eccellente staff di professionisti che  hanno saputo gestire l’emergenza. Tra tutti mi corre l’obbligo di citare  l’infermiere Salvatore Cilia. Superata la fase di criticità legata al ricovero nei giorni a seguire sono stato curato amorevolmente e con una professionalità encomiabile fino alle mie dimissioni avvenute il 17 settembre.  Desidero pertanto evidenziare con questa mia lettera, che altro non è che una testimonianza diretta dell’eccellenza della nostra sanità Iblea, la disponibilità dei dottori: Granata, Rabito (supportato da un validissimo staff) Nicosia, Di Mauro e Campione. A tutti loro vanno i miei più sentiti ringraziamenti”.

Categoria: Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*

Utilizzando questo strumento acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto descritto nell'Informativa sulla Privacy