Ragusa, si ricorda il terremoto del 1693

Ragusa, si ricorda il terremoto del 1693

Per ricordare il terribile terremoto dell’11 gennaio del 1693 e della rinascita barocca il Comune di Ragusa insieme a diversi enti e associazioni, organizza la V Edizione dell’iniziativa “A.D. 1693 – La memoria e l’orgoglio”.
L’evento che prevede una serie di commemorazioni ed eventi, ogni anno viene concepito in maniera differente rimodulando luoghi e temi degli incontri culturali. La prima edizione si è tenuta per la prima volta nel 2015 a seguito di una proposta progettuale presentata dall’Associazione Youpolis Sicilia e nello stesso anno l’Amministrazione comunale del tempo decise di istituzionalizzare questa iniziativa con apposita delibera di Giunta Municipale.
Dallo scorso anno, come si ricorderà, oltre alla commemorazione civile ed i vari incontri culturali, sono state integrate nel programma anche alcune iniziative curate dalle parrocchie della Cattedrale San Giovanni Battista e della Chiesa Madre San Giorgio Martire, tra cui una particolare fiaccolata con diverse tappe che unisce le due chiese e i due centri storici nel ricordo del sisma.
Al fine di presentare il programma delle proposte inserite nella V edizione di “A.D. 1693 – La memoria e l’orgoglio”, lunedì 7 gennaio, alle ore 11, presso la Sala Giunta si terrà una conferenza stampa. Alla stessa saranno presenti il Sindaco Peppe Cassì, il vice sindaco Giovanna Licitra, Stefano Vaccaro coordinatore degli eventi culturali del programma, Don Giuseppe Burrafato, Vicario Foraneo di Ragusa e Parroco della Cattedrale e Don Pietro Floridia, Parroco della Chiesa Madre San Giorgio.

Categoria: Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*

Utilizzando questo strumento acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto descritto nell'Informativa sulla Privacy