La Marathon Parco degli Iblei scalda i motori, la sesta edizione della classica su due ruote il 21 e 22 maggio a Ragusa

La Marathon Parco degli Iblei scalda i motori, la sesta edizione della classica su due ruote il 21 e 22 maggio a Ragusa

Scalda i motori la Marathon Parco degli Iblei. La sesta edizione di quella che è ormai diventata una classica delle due ruote in provincia di Ragusa si terrà il 21 e il 22 maggio. L’avvenimento agonistico vero e proprio è in programma la domenica mentre nella giornata di sabato, oltre alle iniziative legate al progetto Icaro della Polstrada, ci sarà spazio anche per la dimostrazione di numerose altre discipline sportive. L’evento, promosso dall’Asd Bike & Co, con il patrocinio del Comune di Ragusa, punta a superare il traguardo dei quattrocento partecipanti che è stato già raggiunto lo scorso anno. La gara della domenica, inserita nel calendario delle marathon e delle granfondo di Coppa Sicilia della Fci, si svilupperà su un tracciato molto suggestivo che permetterà ai concorrenti di ammirare le peculiarità del paesaggio. Dopo la partenza alle 9,15 da piazza Libertà, ci sarà il trasferimento della carovana di ciclisti nella zona del torrente del Mastratto. Da qui sarà dato il via vero e proprio con un tracciato che comprende anche la zona di Calaforno, Arcibessi, Cava Cilone e altri siti tra i più suggestivi e lussureggianti del territorio. Sono 72 i chilometri che i partecipanti dovranno sostenere per la marathon, 48 per la granfondo mentre ci sarà anche il tracciato di trenta chilometri per gli escursionisti. Per le iscrizioni è possibile consultare i siti internet www.bikeeco.it oppure www.mtbonline.it e sarà possibile formalizzare l’adesione anche sino alla mattina del 22 maggio. “La nostra macchina organizzativa – dice Giuseppe Nascondiglio, presidente dell’Asd Bike & Co. – si è già attivata con l’obiettivo di fare in modo che tutto possa essere gestito nella maniera migliore. Del resto, la presenza di 400 partecipanti, lo scorso anno, ci ha fatto comprendere, semmai ce ne fosse di bisogno, che non si deve lasciare alcunché all’improvvisazione ma che tutto, come abbiamo sempre fatto dalla prima edizione, deve essere gestito con la massima attenzione. Naturalmente stiamo lavorando per fare in modo che a Ragusa possano tenersi due grandi giornate all’insegna dello sport che piace”.

Categoria: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*

Utilizzando questo strumento acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto descritto nell'Informativa sulla Privacy