Pellegrinaggio al cimitero di Ragusa centro con le famiglie che hanno subito gravi lutti

Pellegrinaggio al cimitero di Ragusa centro con le famiglie che hanno subito gravi lutti

Un momento di condivisione con le famiglie che portano il peso della grande sofferenza per la perdita dei loro cari rispetto alla quale non ci sono parole che assicurino rimedio o consolazione. E’ questo il senso dell’iniziativa che, a pochi giorni della commemorazione dei defunti, si è tenuta l’altro pomeriggio al cimitero di Ragusa centro. L’iniziativa, promossa dall’ufficio diocesano per la Pastorale della salute, è stata caratterizzata da un pellegrinaggio e da un momento di preghiera comune. In particolare è stato recitato il Rosario della Madonna che scioglie i nodi. “Chi ha subìto un grave lutto – sottolinea don Giorgio Occhipinti (nella foto con alcuni fedeli), direttore della Pastorale della salute – ha bisogno di sentire la presenza affettiva di amici e conoscenti e di sapere di avere accanto persone realmente attente e disponibili all’ascolto. Non si può proteggere chi è in lutto dal dolore della perdita, ma lo si può sostenere in un momento così penoso aiutandolo ad esprimere le sue difficoltà e i suoi sentimenti dolorosi”. Il pellegrinaggio è stato appositamente organizzato dopo pochi giorni la ricorrenza del 2 novembre. “Infatti – sottolinea ancora don Occhipinti – abbiamo voluto manifestare la nostra vicinanza a tutti coloro che sanno che non possono esistere gesti speciali da compiere o “frasi fatte” che tutti conoscono per poter alleviare la sofferenza”.

 

Categoria: Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*

Utilizzando questo strumento acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto descritto nell'Informativa sulla Privacy