Entra nella fase calda la campagna di affiliazione al comitato provinciale Csen di Ragusa

Entra nella fase calda la campagna di affiliazione al comitato provinciale Csen di Ragusa

E’ entrata nella fase calda la campagna di affiliazione del comitato provinciale Csen di Ragusa. Ancora per qualche altro giorno sarà possibile aderire all’ente di promozione sportiva più dinamico operante sul territorio ibleo. “Diciamo che l’attenzione che ci hanno rivolto numerose delle neonate associazioni sportive dilettantistiche – afferma il presidente provinciale Csen Ragusa, Sergio Cassisi (nella foto) – è da un lato motivo d’orgoglio, perché significa che abbiamo operato bene, ma dall’altro ci responsabilizza a fare sempre meglio, considerato che non bisogna mai adagiarsi sugli allori e, anzi, occorre trovare sempre gli spunti adatti per puntare ancora più in alto. La fase di crescita che il Csen a Ragusa sta conoscendo stiamo cercando di governarla con la massima attenzione consapevoli del ruolo fondamentale per tutti gli appassionati che le Asd presenti sul territorio svolgono. Siamo sempre più convinti che l’unione fa la forza, a maggior ragione in un momento complesso come quello che, in questo periodo, sta attraversando lo sport in generale. E proprio per tale motivo intendiamo aggregare quante più realtà sarà possibile”. Sono oltre centoventi le associazioni sportive dilettantistiche che hanno deciso di affiliarsi al Csen e che puntano ad ottenere servizi che il comitato provinciale si è già premurato di erogare.

La squadra del comitato provinciale si sta muovendo con rinnovata lena per coinvolgere sempre di più i protagonisti del mondo sportivo. Assieme al vicepresidente Massimo Buffa, al segretario Giuseppe Stracquadanio, ai consiglieri Concetta Raniolo e Giovanni Perone, il Csen si è occupato di individuare delle figure che si stanno occupando, nella qualità di responsabile di settore, delle varie specialità. Si tratta di: Christian Pediglieri (responsabile provinciale ju jitsu), Santo Gianna (responsabile regionale pilates), Irene Aparo (responsabile regionale danza terapia), Alfio Nifosì (regionale Mix Marts Art), Davide Migliorisi (regionale kung fu), Davide Massaro (regionale danza classica), Luisa Sinacciolo (regionale hip hop), Domenico Ruta (regionale karate), Raffaele Furnaro (provinciale danza sportiva), Santo Carestia (provinciale basket). “Chiedo alle varie associazioni sportive dilettantistiche – aggiunge Cassisi – di continuare a darci fiducia visto che, assieme al nostro gruppo di lavoro, siamo riusciti a concretizzare risultati di un certo respiro sino a fare diventare il Centro sportivo educativo nazionale di gran lunga il primo, per numero di società affiliate, dell’area iblea, ricalcando quanto già avviene a livello regionale e nazionale”.

Categoria: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*