Seconda sconfitta consecutiva per la Pallamano Ragusa, che sta succedendo?

Seconda sconfitta consecutiva per la Pallamano Ragusa, che sta succedendo?

Seconda sconfitta consecutiva. E’ davvero un momento no per la Pallamano Ragusa. Il sette allenato da Danilo Scalone avrebbe dovuto sfruttare al massimo il turno casalingo. E invece la squadra iblea ha perso, contro il Pgs Risurrezione, una partita molto importante ai fini della classifica. E’ finita 25-22 per gli ospiti (7-12 per gli etnei il parziale al termine del primo tempo). I padroni di casa hanno cominciato a soffrire già dai primi minuti e soltanto dopo la metà della ripresa hanno provato a spingere sino a colmare il divario delle cinque reti che era diventato una costante. Ma tanto non è bastato. L’organico ha dovuto fare i conti con tutta una serie di problematiche fisiche legate allo stato di salute di alcuni degli elementi più rappresentativi (la spalla di Salvatore Russo, la schiena di Paolo Criscione, lo sterno di Salvatore Girasa per non contare l’assenza per squalifica del portiere Javier Anzaldo). “Ma la nostra, naturalmente – afferma l’allenatore Scalone – non deve essere una scusante considerato che il campionato è molto combattuto e quindi si devono mettere in conto problematiche di questo tipo. La Pgs ha meritato la vittoria giocando la propria onesta partita e credendoci sino in fondo”. Il campionato, è vero, è ancora lungo ma di certo da adesso in poi non possono più essere ammessi passi falsi se l’obiettivo, per la Pallamano Ragusa, vuole essere la vetta nel torneo di Serie B. “E’ chiaro – afferma ancora Scalone – che il morale non può essere alle stelle in casa Reùsia dopo queste due partite ma sono sicuro che i ragazzi riusciranno a rialzarsi più forti di prima e a non mollare fino alla fine. Domenica ci aspetta un altro match, fuori casa, molto duro contro il San Cataldo dove non possiamo concederci ulteriori svarioni se non vogliamo compromettere tutto il buon lavoro che avevamo svolto fino a questo momento”. “Che dire – aggiunge il presidente Girasa – questo è lo sport. Ora dovremo essere bravi a ripartire con la giusta mentalità e affrontare con la dovuta mentalità le altre partite che restano del campionato. Dobbiamo tornare a vincere già dalla prossima”.

Categoria: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*