Incontro di cartello fra Carlentini e Marina di Ragusa

Incontro di cartello fra Carlentini e Marina di Ragusa

Terreno piccolo e in terra battuta, spalti sempre gremiti con oltre 400 persone, squadra che gioca per mantenere la posizione nei play off e una dirigenza molto capace.
Sono questi gli ingredienti di Carlentini-Marina di Ragusa che faranno della gara di domenica prossima, una partita molto interessante per entrambe le squadre. Due realtàcalcistiche che si sfideranno per mantenere, ognuna di loro, il trend in un campionato difficile qual A? quello di Promozione.
Con il Carlentini, si apre per il Marina di Ragusa un periodo molto delicato che potrebbe iniziare a dare qualche risposta per gli obiettivi di inizio stagione.
Di seguito le dichiarazioni del tecnico, Salvatore Utro e del DS Nunzio Calogero.
Salvatore Utro (allenatore): ‘Domenica a Carlentini affronteremo una squadra difficile, perché sul loro terreno riescono a mettere in difficoltA? anche le squadre quotate. Dovremo stare sul pezzo senza concedere zone del campo che potrebbero rivelarsi fondamentali. Loro sono in corsa per i Play Off e faranno di tutto per fare risultato per mantenere la loro posizione in classifica. Noi sappiamo che questa per noi è una trasferta da giocare con la giusta mentalitA? e quadratura. La mia squadra sta bene ed è in salute pronta a lottare domenica dopo domenica, sapendo che ogni gara ha le sue difficoltA?. Sicuramente giocheremo una partita a viso aperto visto che loro in casa non faranno una partita di contenimento. Ho chiesto ai miei ragazzi la massima concentrazione e di viversi le partite per come devono essere giocate.’
Nunzio Calogero (DS): ‘Innanzitutto vorrei dire che affronteremo una squadra che alle spalle ha una società molto seria e capace di interpretare bene le funzioni adatte a questo sport.
A Carlentini, da anni, mancava il calcio, e solo a gente come gli attuali dirigenti che questo piccolo centro potrA? godere di una propria rappresentanza in un campionato difficile quale quello di Promozione.
Capaci anche di organizzare al meglio anche una ottima formazione. Affronteremo una squadra che del proprio terreno (in terra battuta) ne ha fatto un punto di forza.
Con la gara di domenica a Carlentini, si apre, per noi, un ciclo molto importante. Dopo la trasferta in terra lentinese, avremo mercoledì prossimo la partita di ritorno di Coppa Italia in trasferta a Misterbianco, poi giocare in casa per il campionato contro la Rinascita netina e dopo appena tre giorni il turno infrasettimanale in trasferta a Licodia contro l’Eubea.
Quindi 15 giorni delicati per noi dove cercheremo di non mollare i nostri obiettivi. Non pensiamo alla gara di mercoledì di Coppa. Prima il Carlentini, poi il Misterbianco con la stessa mentalitA? ed umiltA? che ci contraddistingue.’

Categoria: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*