Lunedì 25 febbraio su Rai 1 La stagione della caccia, il film girato nel ragusano

Lunedì 25 febbraio su Rai 1 La stagione della caccia, il film girato nel ragusano

Su Rai1 lunedì 25 febbraio una nuova avventura tratta dai romanzi storici di Andrea Camilleri: ‘La stagione della caccia’, una storia ambientata in Sicilia a fine 800, secondo capitolo della collana ‘C’era una volta Vigata’.Il film è stato girato a Ragusa, Ispica e Scicli.

Prodotto da Palomar con Rai Fiction, è diretto da Roan Johnson. Nel cast Francesco Scianna, Miriam Dalmazio, Tommaso Ragno, Ninni Bruschetta, Giorgio Marchesi, Alessio Vassallo e Donatella Finocchiaro. Il film racconta il ritorno in paese di Fofò La Matina (Francesco Scianna), farmacista e figlio del defunto Santo La Matina, geloso custode dei segreti di piante miracolose, campiere del marchese Peluso, che sembra colpito da una maledizione. La famiglia viene decimata, sconvolta da una serie di morti misteriose. Nel cast Miriam Dalmazio, Tommaso Ragno, Ninni Bruschetta, Giorgio Marchesi, Donatella FinocchiaroLa storia è ambientata nel 1880, i protagonisti sono i nobili Peluso da Torre Venerina, signori di Vigata. Quando arriva in paese di Alfonso “Fofò” La Matina (Francesco Scianna), fascinoso farmacista (figlio di un esperto di erbe medicamentose che aveva lavorato proprio per la famiglia blasonata, ucciso barbaramente), come in Dieci piccoli indiani, i componenti della famiglia muoiono uno dopo l’altro. Prima il vecchio marchese – paralizzato da anni viene trovato in mare – poi il primo figlio maschio Rico, forse avvelenato da funghi. Quindi muore la marchesa Matilde e lo stesso capofamiglia. Una strage.

Categoria: Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*