Open! Studi Aperti: all’ex Convento del Carmine a Scicli la manifestazione dell’Ordine degli Architetti di Ragusa

Open! Studi Aperti: all’ex Convento del Carmine a Scicli la manifestazione dell’Ordine degli Architetti di Ragusa

L’ex Convento del Carmine a Scicli, struttura storica e suggestiva solo di recente restituita alla pubblica fruizione, sarà la cornice, il 24 maggio e il 25 maggio, di un grande evento dedicato alla promozione dell’architettura: “Open! Studi Aperti”, manifestazione che accomuna idealmente tutti gli studi italiani in un unico grande evento diffuso su tutto il territorio nazionale. All’iniziativa hanno già aderito 23 studi di architettura: Ainpstudio Gabriele La Rosa Architetto, Anarcoarchitects, Archinpro, Architetto Francesca Timperanza, Cubo Project – Laboratorio D’ Architettura e Design, Daaa Haus Italia, Doppio Volume, Esarchitetti, GDA – Gugliotta Design Architettura, Giovanni Gatto Architetto, GL Studio ii Architettura, Giuseppe Cucuzzella Architetto, Loredana Tumino Architetto, Off|Line Officina D’architettura, Pina Architects, Prism Architectures Building Information Modelling – Design – Architecture, Salvatore Scollo Architetto, Sandro Leggio Architetto, Settetratti d’architettura e Ingegneria, Studio di Progettazione Di Maria, Studio Stornello, Vincenzo Leggio Architetto, Viziproject, Zero Zero Architecture.
Altri studi apriranno nelle loro sedi. L’elenco completo è visitabile nel sito www.studiaperti.com.

L’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Ragusa e la Fondazione Arch estenderanno l’iniziativa, oltre le giornate nazionali del 24 e 25 maggio, fino all’1 giugno.

Sarà l’occasione per condividere con i visitatori il lavoro di visione e di progettazione dello spazio che è alla base della professione, rappresentando nel senso più ampio l’intera categoria (e non solo la singola attività professionale) per avvicinare l’architetto al cittadino e far comprendere l’importanza dell’architettura e della figura dell’architetto.

L’evento si svilupperà tra il chiostro e il primo piano del complesso architettonico. Sono previsti dei momenti collaterali con talk aperti alla cittadinanza, che affronteranno temi inerenti la città, la qualità dell’architettura e la promozione degli studi e della professione dell’architetto. Altri momenti prevedono aperitivi, dj-set e video mapping sulla facciata dell’ex Convento del Carmine.

Gli orari di apertura saranno dalle ore 18,00 alle ore 22,00. L’1 giugno, giornata conclusiva vi sarà la presentazione del progetto “Abitare il paese: la cultura della domanda”, attuato dal CNAPPC in collaborazione con Reggio Children e con gli istituti scolastici “Elio Vittorini” e “Paolo Vetri” di Ragusa. In concomitanza, dal 24 maggio all’1 giungo, all’interno del complesso architettonico si svolgerà l’evento collaterale “Maskharà” a cura dell’artista Fabio Arrabito.

Categoria: Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*