Ecce Homo a Ragusa, al via la festa in onore della Madonna del Rosario

Ecce Homo a Ragusa, al via la festa in onore della Madonna del Rosario

Con l’esposizione del venerato simulacro della Vergine, prenderanno il via domani, mercoledì 25 settembre, i festeggiamenti mariani in onore della Madonna del Rosario nella chiesa dell’Ecce Homo, nel centro storico superiore di Ragusa. La devozione alla Madonna del Rosario presso gli ‘Acciumari’, i residenti della zona, è tanto antica quanto la chiesa stessa. La festa esterna invece risale al 1992. Il clou degli eventi religiosi è la processione esterna, dopo nove giorni dedicati a una preparazione spirituale vissuta con un crescendo di gioiosa attesa, in programma quest’anno domenica 13 ottobre. Ma questa edizione della festa sarà ancora più particolare, come spiega il parroco, il sacerdote Giovanni Bruno Battaglia. “E’ un anno di grazia per la nostra chiesa – dice – in quanto ricorre il centenario della sua dedicazione. Questo evento importante si compiva il 13 maggio del 1920, solennità dell’Ascensione, quando mons. Giovanni Iacono, allora vescovo, (oggi Venerabile con in corso la causa di beatificazione), nel corso di una solenne celebrazione, consacrava la chiesa parrocchiale rendendola “ufficialmente dimora di Dio in mezzo agli uomini”. Quest’anno durante i festeggiamenti non potranno mancare degli incontri comunitari di riflessione sulla dedicazione e sulla riscoperta della bellezza spirituale e materiale del tempio ottocentesco. Su quest’ultimo punto, soffermeremo l’attenzione mettendo in risalto alcuni tasselli di questo “mosaico” riguardante la chiesa dell’Ecce Homo, vero gioiello architettonico e patrimonio della nostra città”. Domani, alle 20, in chiesa, ci sarà l’esposizione solenne del venerato simulacro della Madonna che sarà accolto dai fedeli tra canti e preghiere. Il simulacro, formato da tre elementi, oltre che dalla Madonna del Rosario anche da Santa Caterina da Siena e da San Domenico di Guzman, sarà sistemato sulla vara. Il Novenario di preparazione alla festa si terrà dal 4 al 12 ottobre. Sarà un ottobre missionario e mariano speciale, chiarisce ancora il parroco, nel contesto ecclesiale del sinodo dell’Amazzonia oltre che del centenario della dedicazione della chiesa. “Celebrare la festa della Madonna del Rosario – spiega il parroco – è unirci alla preghiera corale che si eleva da ogni luogo della terra. A Maria nostra Madre, e cito le parole di Papa Francesco, affidiamo la missione della Chiesa. Unita al suo Figlio fin dall’incarnazione la Vergine si è messa in movimento, si è lasciata totalmente coinvolgere nella missione di Gesù. Viviamo dunque da “battezzati e inviati nella Chiesa di Cristo in missione nel mondo. Testimoniamo la nostra dignità di gente santa, popolo che Dio si è acquistato a caro prezzo”.

Categoria: Attualità
Tags: ecce, homo, Ragusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*