Modica, a Palazzo Grimaldi la mostra “La meraviglia delle nuvole”

Modica, a Palazzo Grimaldi la mostra “La meraviglia delle nuvole”

Collettiva di artisti a Palazzo Grimaldi, a Modica. Si intitola “La meraviglia delle nuvole” la mostra, organizzata da Arteinsieme, che sarà ospitata, dal 27 ottobre al 17 novembre, nella prestigiosa sede della Fondazione Grimaldi (corso Umberto I, 106). Il vernissage è fissato per il 27 ottobre, alle 18,30. Sarà presente il presidente della Fondazione Grimaldi, Filippo Pasqualetto.

La collettiva di pittura e scultura presenterà al grande pubblico, nella città della Contea, le opere di Giovanni Aquila, Gino Baglieri, Guido Carpinteri, Vincenzo Caruso, Maria Grazia Cassibba, Roberto Cesareo, Rosetta Giombarresi, Filippomaria Giudice, Francesco Iacono, Marco Iacono, Giuseppe Marino, Enzo Napolitano, Marcello Nativo, Marzia Nigito, Giuseppe Pizzenti, Pina Re, Silvana Salinaro, Maria Angela Sarchiello, Pina Zago.

«La meraviglia delle nuvole – spiega il presidente di Arteinsieme, Marcello Nativo – è la nuova proposta della nostra associazione che, con i suoi artisti pittori e scultori, vuole raccontare l’immaginario e il reale in un insieme di colori e forme astratte, stilizzate o grafiche. Un linguaggio variegato esprime la sensibilità artistica ed il talento di ciascuno».

«In poco meno di due anni di vita – aggiunge la curatrice della mostra, Marialuisa Occhione – abbiamo coinvolto varie città della provincia fino ad arrivare a Modica. Per diversi giorni, i saloni della fondazione ospiteranno un numeroso gruppo di artisti. Il nobile palazzo si trasformerà in una galleria d’arte dove poter ammirare creazioni originali, realizzate con diverse tecniche espressive, che si armonizzano tra loro in un unico linguaggio artistico di notevole forza comunicativa ed emozionale. “La meraviglia delle nuvole” è una proposta d’arte: l’arte che innalza lo spirito lasciando spazio alla genialità e all’estro di ciascun artista».

«La Fondazione Grimaldi – spiega il presidente della Fondazione, Filippo Pasqualetto – sostiene la conoscenza del patrimonio culturale ed artistico. Il nostro territorio, distante dai centri culturali mondiali, è ricco di contraddizioni: è terra dai colori vividi, eppur tenui, apparentemente arido, eppure straordinariamente fertile. Poter parlare del ruolo dell’arte, del valore sociale di un’opera è coerente con la mission della Fondazione. Essa offre una cornice prestigiosa a tutto ciò che è bellezza, arte e cultura, a Modica e nel mondo. Ospitiamo con piacere la mostra proposta da Arteinsieme Un fitto calendario di iniziative culturali ed artistiche ci accompagnerà anche nei prossimi mesi».

La serata sarà arricchita da un momento di particolare rilevanza per la cultura e la storia di Modica: la conversazione del professore Giovanni Distefano su «Arte antica a Modica: l’Ercole del museo civico Franco Libero Belgiorno». Si tratta della preziosa statuetta in bronzo, risalente al V-IV secolo avanti Cristo, ritrovata a pochi chilometri dalla città, durante i lavori nella sorgente di Cafeo. La statuetta, alta appena 22 centimetri, è custodita nel Museo archeologico Belgiorno del Palacultura.

Categoria: Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*