“La Pira sindaco innovativo” si presenta a Pozzallo il libro di Corrado Monaca

“La Pira sindaco innovativo” si presenta a Pozzallo il libro di Corrado Monaca

Venerdì 17 gennaio alle ore 17,30 nello Spazio Cultura “Meno Assenza” sarà presentato il libro “Giorgio La Pira sindaco innovativo. La reinvenzione del modo di governare oltre la planologia” (Città Nuova editrice) di Corrado Monaca. L’evento è organizzato dalla locale Fidapa con il patrocinio del Comune di Pozzallo.

Corrado Monaca, docente, tecnico e imprenditore, con un passato da amministratore pubblico (già vicesindaco e assessore del Comune di Ispica e consigliere provinciale), è stato presidente nazionale del Movimento Azzurro.

Il suo libro pone al centro la figura di Giorgio La Pira, artefice da sindaco di Firenze (1951, 1956 e 1961) di una innovativa pianificazione socio-economica e di un nuovo approccio planologico per affrontare e risolvere gli innumerevoli e gravosi problemi della ricostruzione postbellica. Il volume, oltre a ripercorrere la cronologia degli eventi politico-amministrativi, analizza il metodo di lavoro del sindaco santo che fece della pianificazione una disciplina unitaria e uno strumento di miglioramento della democrazia e della partecipazione. Una lezione, la sua, utile anche ai politici d’oggi.

Ne discuteranno con l’autore: Paolo Marrocchesi, presidente dell’Istituto culturale valdelsano Centro Studi “G. La Pira” di Poggibonsi (SI); Andrea Corvo, docente universitario di Diritto internazionale e prefatore del volume; Grazia Dormiente, presidentessa dell’Associazione “G. La Pira Spes contra Spem”; Neria De Giovanni, saggista e scrittrice, presidente dell’Associazione Internazionale dei Critici Letterari.

Gli interventi saranno preceduti dai saluti del sindaco Roberto Ammatuna, di Concetta Vindigni presidente della Fidapa di Pozzallo e da Marisa Moltisanti, past-president del Distretto Fidapa della Sicilia. Coordinerà Concetta Vindigni. Concluderà l’autore. Nel corso della presentazione, sarà proiettata una video testimonianza di Mario Primicerio, presidente della Fondazione “La Pira” di Firenze.

Categoria: Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*