Ragusa: al Corfilac, un corso di formazione pertecnici e casari russi

Ragusa: al Corfilac, un corso di formazione pertecnici e casari russi

Il CoRFiLaC dall’8 al 18 ottobre ospita un gruppo di tecnici, impiantisti, casari e operatori marketing  provenienti dalla Russia, della cooperativa UMALAT per un corso di formazione che darà loro gli strumenti ed il know-how per il miglioramento di tutto ciò che riguarda il processo di filiera, nel settore lattiero – caseario.

Il corso avrà come obiettivo l’approfondimento su tecniche casearie, impianti e tecniche di laboratorio. Attività di formazione che vedranno personale interno del CoRFiLaC ed esperti esterni coinvolti in lezioni frontali, visite presso gli allevamenti e stabilimenti industriali lattiero-caseari presenti in provincia, presso i nostri laboratori di ricerca e lezioni teoriche sulla qualità del latte, analisi sensoriale, marketing, impianti industriali e di depurazione, processi di caseificazione, per trasferire know-how e conoscenza al fine di migliorare la loro gamma produttiva.

La cooperativa UMALAT è una grossa realtà con circa 300 dipendenti e produce mozzarelle, mascarpone, scamorze, ricotte e altri prodotti freschi che distribuisce nel territorio russo.

Presso i laboratori del CoRFiLaC verranno analizzati i formaggi da un punto di vista chimico, microbiologico e sensoriale e verrà organizzato anche un corso di cucina al MICAS, grazie alla collaborazione della Scuola Nosco, dell’Antico Convento dei Cappuccini di Ragusa Ibla, CON LO Chef Giovanni Galesi, dove verrà mostrato loro l’utilizzo dei loro formaggi in cucina, come anello finale nella filiera di produzione per la promozione del prodotto nel loro territorio.

Venerdì 12 ottobre sarà presente alla conferenza stampa per portare i saluti il sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì, il Presidente della cooperativa UMALAT Alexey Martynenko, il Presidente del CoRFiLaC, Prof. Salvatore Barbagallo.

Categoria: Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*