A Ispica, il mese dell’albero del Movimento Azzurro

A Ispica, il mese dell’albero del Movimento Azzurro

Da domenica 17 Novembre a Domenica 15 Dicembre. Questo il periodo in cui il Movimento Azzurro ha deciso di condurre una campagna di sensibilizzazione dei cittadini di Modica verso un atto semplice ma dagli effetti grandiosi: piantare un albero.
Dice Michele Caldarella socio del Movimento: – Cercare di preservare l’ambiente non è sentimentale.
Non è di sinistra e neanche di destra. È solo una necessità improrogabile e trasversale. Non ci sono altri problemi al di fuori: ci sono altri problemi come conseguenza. Se facciamo qualcosa per risolvere la crisi ambientale, gli altri, come a catena si sono creati, a catena si risolveranno-.
Forti di quest’idea, nell’attesa di individuare un’area dove poter piantare un vero bosco, il Movimento Azzurro ha lanciato una sfida ai Modicani: riusciremo a piantare 500 piantine di querce in questo mese?
La prima iniziativa, in piazza Matteotti, domenica 17, dove alcune piantine hanno trovato un adottante, ma la cosa che ha maggiormente gratificato i soci, è stato constatare che il problema è sentito e le soluzioni proposte, condivise. Martedì 19 con la scuola Carlo Amore di Frigintini e con il plesso di c.da Cannizzara (lasciateci fare i complimenti agli insegnanti di questi istituti per la loro sensibilità al problema), per parlare con i ragazzi dell’importanza degli alberi e di uno stile di vita più sostenibile per il nostro pianeta. Nello stesso appuntamento sono state consegnate le querce ai genitori che hanno fatto richiesta di adozione. Giovedì 21 Novembre, giornata nazionale dell’albero, 3 appuntamenti: dalle 9:00 alle 11:00 con la scuola De Amicis, dove è stato piantato un albero di melograno e donate circa 50 piantine ai genitori che ne hanno fatto richiesta, dalle 11 alle 13 a Santa Teresa, dove i ragazzi hanno, tra l’altro, ascoltato la musica delle piante, scoprendo la pianta interagire, in modo sempre diverso, con ognuno di noi. Nelle stesse ore, una parte del nostro gruppo era invece insieme con l’Amm.ne com.le e con le scuole, Raffaele Poidomani e Giovanni Falcone, oltre agli ospiti del dipartimento di salute mentale, per piantare 30 piccole querce nei pressi dell’eliporto.
Dice il Pres. dell’ecosezione di Modica, prof. Francesco Pitino: “Queste attività ti segnano nel cuore, per l’esperienza regalataci da tanti ragazzini con cui abbiamo parlato per ore di alberi, natura, ambiente, vita.
Accorgersi che alcuni dei ragazzi hanno una sensibilità sul tema davvero inaspettata, insomma vederli percepire la pianta realmente come essere vivente e “pensante”, è stata la conferma che loro sono davvero il nostro futuro, ed è un futuro su cui possiamo ben sperare, se sapremo accompagnarli.”
Le attività del Movimento Azzurro proseguiranno: Giorno 1 Dicembre con l’escursione a Cava Martorina per raccogliere ghiande e giorno 15 Dicembre tutti insieme per piantarle su un terreno privato messo a disposizione per l’iniziativa. Mentre continuano le adesioni dei privati. (per saperne di più segui l’evento Facebook (RI)FORESTIAMOCI.)
Siamo entusiasti della risposta ai nostri eventi: in totale circa 10.000 visualizzazioni sui social, telefonate e mail di adesioni e incoraggiamenti, persino sconosciuti che ci fermano per strada e si complimentano per l’iniziativa, ma soprattutto siamo fieri dei più piccoli, che sono molto più avanti di quanto pensiamo. Sono consapevoli dei problemi, conoscono le soluzioni e sono determinati ad agire. Sono la green generation: hanno davvero #unamacciainpiu .

Categoria: Attualità
Tags: albero, ispica, mese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Compila tutti i campi obbligatori*